Tag "economia USA"

Back to homepage

L’economia Usa rallenta e chiama in causa l’Ue

Crisi. Washington spinge per il Ttip. ma le cause di un eventuale naufragio del progetto, più che nelle preoccupazioni dei governi europei per la salute dei cittadini andranno ricercate negli sviluppi della guerra commerciale che si combatte su scala mondiale

Read More

Il Quantitative easing di Draghi, alla fine tanto denaro per nulla

Negli Stati Uniti il successo del Quantitative easing è stato determinato dal concorso della spesa in deficit dello Stato, che è arrivata a toccare il 12% del Pil

Read More

La crescita americana non si ferma

Il Pil Usa del 2015 rivisto a 2,4 % e crescono i redditi, ma Wall Street non festeggia

Read More

Locomotiva Usa in frenata il Pil cresce solo dello 0,7% E a Tokyo tassi sotto zero

Il dato del quarto trimestre 2015 si confronta con il +2% del terzo. Rialzo Fed più lontano, Wall Street e altre Borse volano. Greggio su

Read More

Disoccupazione al 5% mai così bassa dal 2008 La locomotiva Usa corre

Il mercato del lavoro torna ai livelli pre-recessione Tutto pronto per la stretta della Fed, l’euro va giù

Read More

Crescita Usa più che dimezzata frenata da Cina e sfiducia aziende

A dicembre nuova decisione della Fed sui tassi, un primo rialzo rimane probabile

Read More

Vola l’economia Usa Fed: presto rialzo tassi Euforia nelle Borse

Yellen: “Tornate le condizioni normali” A giugno il Pil americano sfiora il +4%

Read More

Wall Street, 6 anni di rialzo ma senza l’aiuto della Fed il futuro sarà più incerto

Da marzo 2009 l’indice S&P 500 è cresciuto del 214% contro ogni previsione Finora le azioni hanno predetto correttamente la crescita economica Usa

Read More

Il nuovo fisco di Obama Colpisce i super ricchi e soccorre il ceto medio

In arrivo circa 320 miliardi di tasse sui più abbienti per finanziare gli sgravi a favore del cittadino comune

Read More

Oltreoceano torna la paura del contagio così l’euro-crisi può frenare la ripresa Usa

Lo scenario. Wall Street continua a perdere per il timore di una “terza ondata negativa” dopo il 2010 e 2011. Si aggiungono le difficoltà della Bce contro la deflazione e i Paesi emergenti affossati dal petrolio

Read More