Il «Professor» de Sousa presidente in Portogallo Smacco per la sinistra

Il «Professor» de Sousa presidente in Portogallo Smacco per la sinistra
In Portogallo ha vinto la Tv e l’esperienza del «professore» che, dopo aver calcato per decenni il palcoscenico della politica, ha saputo inchiodare al piccolo schermo, ogni domenica, milioni di spettatori. Secondo le proiezioni, Marcelo Rebelo de Sousa, 67 anni, ex leader del Partito socialdemocratico (conservatore) e commentatore tv è stato eletto presidente al primo turno. Era previsto, ma è uno smacco per la sinistra che con un ribaltone, a novembre, aveva portato al governo il socialista Antonio Costa, sfilando la premiership al conservatore Passos Coelho. Alle Presidenziali la sinistra si è presentata divisa, ciascun partito con il suo candidato e de Sousa (nella foto con il figlio) ha avuto gioco facile. Il neopresidente, pur avendone i poteri, ha garantito che non scioglierà la Camera nel caso il governo non rispetti il programma di consolidamento del bilancio. La palla torna a Costa, che da mesi sopravvive tra due trojke: quella dei tre partiti radicali che appoggiano il suo esecutivo (Pc, Bloco de Esquerda e verdi) e quella internazionale (Ue, Bce e Fmi) che mercoledì torna a Lisbona.


Related Articles

Trump forza per la guerra all’Iran: uccide Soleimani e manda 3mila soldati

Iran/Usa. Washington infiamma il Golfo con l’omicidio del generale iraniano a Baghdad. Il parlamento iracheno: ora gli Usa via dal paese. La Casa bianca dispiega altre truppe

Arrestato l’ex ministro Claudio Scajola

Dalle perquisizioni della Dda di Reggio Calabria emerge una potente associazione segreta internazionale di stampo massonico animata da figure come Amin Gemayel, capo dei falangisti libanesi e candidato alle presidenziali tenute a fine aprile

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment