Mediaset, l’altolà di Napolitano “Sull’agibilità politica di Berlusconi non ho preso alcuna posizione”

ROMA — Nessuna promessa e nessun impegno preso con gli ambasciatori di Berlusconi. «Niente intrusioni». Ora, si è aperta al Colle solo una fase di «riflessione », di «approfondimento » rispetto a quel che Brunetta e Schifani sono andati a chiedergli due giorni fa. «Non c’è alcuna decisione presa», precisa e chiarisce il Colle in un comunicato che sembra gelare le speranze berlusconiane di una soluzione rapida e indolore al rischio che la sua carriera politica finisca qui. Scende in campo dunque Giorgio Napolitano, per respingere le interpretazioni circolate che gli attribuiscono un ruolo nella partita in corso per salvare il Cavaliere: sono tutte «ricostruzioni infondate » smentisce il presidente della Repubblica. Infastidito e irritato per un articolo pubblicato dal Corriere ma anche per certi boatos che girano nei partiti. Decide così di fermare il balletto delle ipotesi sulle intenzioni del Quirinale, sulla posta al tavolo dell’incontro con gli ambasciatori del Cavaliere giunti al Colle. E lo fa con determinazione, respingendo «intrusioni» sulle valutazioni che ha iniziato a fare. Prenderà in esame «con attenzione» (come aveva spiegato subito dopo l’incontro) tutti gli aspetti sollevati da Brunetta e Schifani, andati a perorare la causa dell’agibilità politica del Cavaliere, ma si capisce che si riserva un esame dettagliato, e che i tempi non saranno brevi. Il dossier Berlusconi resta in pratica congelato e rinviato alla ripresa dell’attività parlamentare dopo le ferie.
Non proprio in sintonia con le speranze degli uomini di Berlusconi che sognavano un intervento rapido e risolutivo del presidente della Repubblica per ripristinare l’agibilità politica del loro leader. «Non ci sono allo stato posizioni definite, ma approfondimenti e riflessioni in corso da parte del capo dello Stato », spiega la nota diffusa dagli “ambienti” del Quirinale. Attribuire al presidente «posizioni e ipotesi» diverse, come esercitando una specie di regia nella battaglia in corso per il salvacondotto all’ex premier, «non corrisponde in alcun modo a quanto accaduto nell’incontro, al tenore della conversazione e allo spirito della ricerca in cui è impegnato il presidente della Repubblica». Insomma, Napolitano spiega di non aver indicato a Brunetta e Schifani alcun percorso per evitare, attraverso la via della riforma della giustizia, la decadenza di Berlusconi. Conclusione del capo dello Stato, che ha il valore di un avviso ai naviganti nella guerra in atto: «Il presidente si augura che non si eserciti su di lui, attraverso interpretazioni infondate e commenti intempestivi, una intrusione in una fase di esame e riflessione che richiede il massimo di ponderazione e serenità». E se la strada parlamentare, irta di ostacoli com’è per i voti che dovrebbe incassare dal Pd, sembra esclusa, non resterebbe che un atto autonomo di clemenza da parte del capo dello Stato. La concessione della grazia o la trasformazione della condanna in ammenda, come nel caso Sallusti. Nel Pdl ci sperano ancora. Ma questa è proprio la via d’uscita che al Quirinale tengono sbarrata.


Related Articles

Grillo: via i ribelli, hanno rotto E la base si spacca sul blog

MILANO — Un intervento a gamba tesa contro i dissidenti. Uno sfogo che ha dato vita a un fiume di repliche e polemiche. Beppe Grillo in video sul suo blog commenta le critiche — aumentate sull’onda delle Parlamentarie, con le polemiche su numeri e trasparenza — che stanno lacerando dall’interno il movimento. E lo fa a suo modo: «Non venite a rompermi i coglioni sulla democrazia. Mi sto stufando. Mi sto arrabbiando seriamente».

La valanga di no al governissimo

La trincea di Pier Luigi Bersani rimane quella del «mai un governo con Silvio Berlusconi».
E i simbolici sacchetti di sabbia ammassati per puntellarla sono i veti arrivati nei giorni scorsi per email da circa un milione di elettori delle primarie del Pd, decisi a impedire che la sinistra interpreti il risultato elettorale cercando un compromesso col centrodestra.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment