Francia Arrestato il dissidente kazaco Mukhtar Ablyazov

Ex ministro dell’energia, negli ultimi anni Ablyazov è entrato in contrasto con il presidente autoritario Nursultan Nazarbayev, ed è ricercato in Kazakistan per il crollo della sua ex banca, la Bta. Le accuse sono di riciclaggio di denaro sporco e associazione a delinquere.

Mukhtar Ablyazov ha ricevuto asilo politico dal Regno Unito nel 2011, ma negli ultimi mesi aveva fatto perdere le sue tracce. Il dissidente kazaco, scrive La Stampa, aveva un passaporto della Repubblica Centrafricana e girava sotto falso nome.

Il caso Shalabayeva. Anche il governo italiano è rimasto recentemente coinvolto nella vicenda di Mukhtar Ablyazov. La notte del 28 maggio infatti Alma Shalabayeva, moglie del dissidente, è stata arrestata da alcuni agenti della questura di Roma, insieme alla figlia di sei anni, mentre si trovava in una villa a Casal Palocco, alla periferia di Roma. Le forze dell’ordine cercavano il marito e hanno agito su richiesta delle autorità del Kazakistan. Ma Ablyazov non era in casa, così Shalabayeva è stata fermata con l’accusa di possedere un passaporto falso.

Il 31 maggio la donna e la bambina sono state imbarcate su un aereo diretto in Kazakistan, messo a disposizione dal presidente kazaco Nursultan Nazarbaev, e sono state trasportate nella città di Almaty, dove ora sono agli arresti domiciliari.

Il ministro dell’interno, Angelino Alfano, ha dichiarato di non sapere nulla sull’operazione della polizia. Sulla vicenda il ministero ha aperto un’inchiesta.


Related Articles

Cosa succede se usciamo dall’ euro

L’EUROPA non sarà certo un esempio di democrazia, ma in tutti i paesi con l’euro c’è una maggioranza di cittadini a favore della moneta unica

Il laicismo impossibile di un Paese allo sfascio

Dalla gioia dei fedeli alla crisi sempre più nera.  Madrid è una città  irriconoscibile per noi che ci viviamo. Tra chi esulta e chi è infastidito dal caos 

Voto in Germania. La destra intercetta l’astensione. La sinistra no

Il fascismo, quello storico e quello postmoderno, hanno questo in comune: la perversione-sostituzione dei movimenti sociali in direzione di una società appiattita

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment