Ingroia, dal Csm sì alla decadenza «Amareggiato»

Era partita così la procedura formale per la decadenza del leader di Azione civile, che aveva annunciato di avere scelto lui stesso la decadenza piuttosto che le dimissioni decidendo di non presentarsi ad Aosta il 20 giugno, di rientro dalle ferie. «Con amarezza — dice ora l’ex pm — chiudo questo importantissimo periodo. Ribadisco che il mio addio è stato forzato: sono stato costretto dal Csm, che mi ha destinato ad Aosta con un provvedimento politico».


Related Articles

E Napolitano telefona al Cavaliere

   «LA DISCUSSIONE è stata molto costruttiva, cercheremo nelle prossime ore di sciogliere i nodi che restano». Dopo quasi due ore di incontro con la delegazione Pdl, davanti alle telecamere al primo piano di Montecitorio, Enrico Letta prova a dissimulare ma il suo volto, per la prima volta in 24 ore, si scioglie in un sorriso.

Alfano chiude il caso Lombardia «Il governatore fissi la data del voto»

 «Niente accanimento terapeutico». Berlusconi lavora a una lista di «facce nuove». Da mesi si consumano tensioni tra Pdl e Lega per le inchieste e gli arresti che hanno coinvolto la giunta. L’ultimo, quello dell’assessore regionale alla casa Zambetti, accusato di voto di scambio. Dopo un vertice Alfano-Maroni-Formigoni, si era deciso che la Lega avrebbe partecipato alla giunta, da azzerare. Ma Formigoni ha annunciato: avanti fino al 2015

L’anno nuovo del Professore

Soddisfazione e sollievo per i Bot. Ma è una fiducia a tempo garantita dalla Bce ai mercati

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment