Istat: matrimoni in calo, anche quelli misti e religiosi

Sostiene l’Istat che “il fenomeno ha interessato praticamente tutte le regioni. Nel periodo 2008-2011 il calo piu’ marcato si e’ osservato in Sardegna (-7,7%), in Campania e nelle Marche (-6,9%) e in Abruzzo (-6,6%)”. Nel particolare a diminuire sono soprattutto le prime nozze tra sposi entrambi di cittadinanza italiana: “155.395 celebrazioni nel 2011, circa 37 mila in meno negli ultimi quattro anni. Questa differenza spiega da sola l’82% della diminuzione osservata per il totale dei matrimoni nel 2008-2011”.

In calo pure i matrimoni misti: “Un altro 17% della diminuzione totale e’ dovuto ai matrimoni in cui almeno uno dei due sposi e’ di cittadinanza straniera: nel 2011 sono state celebrate 26.617 nozze con almeno uno sposo straniero (pari al 13% del totale), quasi 8 mila in meno rispetto al 2007, nonostante la lieve ripresa dell’ultimo anno. In particolare, i matrimoni misti, cioe’ quelli in cui appunto un coniuge e’ italiano e l’altro straniero, ammontano a 18 mila nel 2011 (5.555 in meno rispetto al 2007)”.

Diminuiscono anche i secondi matrimoni: “da 34.137 del 2008 a 31.048 del 2011, ma la loro quota sul totale e’ in crescita dal 13,8% del 2008 al 15,2% del 2011”. Le nozze sono sempre piu’ tardive: “L’eta’ media al primo matrimonio degli uomini e’ pari a 34 anni e quella delle donne a 31 anni”. Altro dato sui riti religiosi: “Nel 2011 sono state celebrate 124.443 nozze, 39 mila in meno rispetto al 2008. I matrimoni civili subiscono una flessione piu’ contenuta dovuta a quelli che riguardano cittadini stranieri. Per i primi matrimoni di coppie italiane, al contrario, la quota di unioni celebrate con rito civile e’ in continuo aumento: dal 18,8% del 2008 al 24% del 2011”. Infine “si conferma la prevalenza dei matrimoni in regime di separazione dei beni (due su tre) e non si riscontrano piu’ differenze di rilievo nelle diverse ripartizioni”. (DIRE)

 

© Copyright Redattore Sociale


Related Articles

Bimba di 4 anni muore. Il padre denuncia: «Uccisa da un respingimento dei greci»

Il gruppo di migranti si trovava a bordo di un gommone in difficoltà quando è stato intercettato da alcune unità delle Guardia costiera di Atene

La class action precaria è affollata come non mai

RICORSI Più di trentamila prof aderiscono all’iniziativa del Codacons

«Viaggi e fuoriserie, così spendevano il doppio delle entrate dichiarate»

Ci hanno pensato le denunce dei redditi a confermare che qualcosa non quadrava a Venezia, dove mercoledì è esplosa l’inchiesta legata al Mose con 35 arresti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment