Riformisti iraniani delusi dal gesto di Washington 0

Usa /I MOJAHEDDIN DEL POPOLO NON SONO PIà™ «TERRORISTI»
Ormai è ufficiale: il Dipartimento di stato Usa ha depennato ll’organizzazione dei «Mojaheddin del popolo iraniano» dalla sua lista di «organizzazioni straniere terroriste». La notizia era stata anticipata la scorsa settimana, dopo che la segretaria di stato Hillary Clinton ha inviato una opinione «riservata» al Congresso, ma è ieri infine che la decisione è stata confermata.

Read More

Piatto avvelenato 0

IL GOVERNO NON DECIDE SUL MAIS OGM Dopo lo studio francese sulla tossicità  dell’Nk603 l’esecutivo di Monti non prende posizione. La ricerca riaccende la discussione sul bisogno di affidare alle autorità  pubbliche, autonome dalle imprese, il giudizio sui prodotti. Intervista con Fabrizio Fabbri, direttore scientifico della Fondazione «Diritti Genetici» «Oui, les ogm sont des poisons!».

Read More

Alcoa in alto mare, Glencore rinuncia 0

 “Prezzo energia insostenibile”. Il governo: “Ci sono altre tre offerte”  

Read More

Italia: la Convenzione di Lanzarote è legge 0

  Mai più – Foto: Guidasicilia.it

 Avete mai sentito parlare della Convenzione di Lanzarote (.pdf)? Si tratta di un importante documento per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale, pensata nell’isola delle Canarie il 25 ottobre 2007. Redatto e adottato dal Consiglio d’Europa il 12 luglio 2007 ed aperto alle sottoscrizioni degli Stati il 25 ottobre dello stesso anno, nel nostro paese la Convenzione è rimbalzata più volte per 5 anni tra Camera e Senato fino a mercoledì 19 settembre 2012 quando anche il nostro Parlamento la ha ratificata introducendo per la prima volta nel Codice Penale la parola “pedofilia” e i reati di adescamento, pedofilia e pedopornografia culturale, oltre a pene molto più severe per gli abusi su bambini e minori.

Read More

Pd e Idv contrari all’amnistia 0

Orlando: “Ultima ratio per svuotare le carceri. Belisario: “Immorale”

Read More

AMNISTIA Il lavoro da fare subito 0

Un nuovo pressante sollecito è venuto ieri dal Presidente Giorgio Napolitano a riportare la situazione detentiva nell’ambito di quanto la costituzione prevede circa ragione, significato e modalità  delle pene. Il nuovo appello indica un’urgenza che non sembra però venir colta da molti interlocutori, anche istituzionali, nella sua dimensione.
È l’urgenza del non essere attori o corresponsabili dell’offesa alla dignità  di persone che, private della libertà  personale, sono affidate alla responsabilità  dello Stato.

Read More

Lo scempio è stato sventato 0

REGIONE LAZIO. Nel disperato tentativo di sfilarsi dal baratro morale che si era aperto sotto la sua ferrea regia, durante la rabbiosa conferenza stampa di commiato Renata Polverini aveva tentato di accreditare la favola di una giunta regionale efficiente e virtuosa danneggiata da consiglieri regionali crapuloni e corrotti. A 48 ore di distanza questa linea difensiva è diventata la disfatta di Caporetto.

Read More

Ilva, la rabbia non si spegne 0

TARANTO. Fim e Uilm proseguono la loro mobilitazione, la Fiom invece si riunisce in città  e Maurizio Landini chiede investimenti per salvare salute e lavoro Blocchi stradali e operai sulle ciminiere. Prosegue lo sciopero di Cisl e Uil. L’azienda intanto informa di avere nuovi studi sull’inquinamento e minaccia ripercussioni per l’occupazione

Read More

LA TRAPPOLA DEL TECNICO 0

Quando Berlusconi viene sfrattato da palazzo Chigi e anziché andare subito al voto dal Quirinale arriva la soluzione del governo tecnico, la giustificazione dice che si tratta di una necessaria, breve parentesi per reggere alle scosse del terremoto finanziario. E’ la grande bugia, usata per coprire uno stato d’eccezione destinato, come tutte le cose transitorie in Italia, a diventare la regola. Un colpo secco contro il povero Bersani che già  pensava di passare all’incasso elettorale e invece si ritrovò incastrato nel governissimo con Berlusconi.

Read More

Sciopero generale di Cgil e Uil contro la spending review 0

FUNZIONE PUBBLICA
Roma. Sciopero generale del pubblico impiego contro il governo Monti. Cgil e Uil chiedono di cancellare la spending review. Ripartono le mobilitazioni in autunno 30 mila no all’austerità  Camusso: «Monti bis? Un segnale di rassegnazione, noi vogliamo un cambiamento»

Read More

Amnistia, per Napolitano corsa contro il tempo 0

CARCERE Sì della Cei. Appello di Severino
L’apertura del capo dello Stato Giorgio Napolitano sul ricorso ai provvedimenti di amnistia e indulto è «un richiamo importante» ma «fine a se stesso». Il deputato Radicale Maurizio Turco coglie appieno la difficoltà  del presidente della Repubblica che oggi come 14 mesi fa torna a lanciare un accorato appello su una questione che ha ormai oltrepassato la «prepotente urgenza costituzionale e civile» (parole che Napolitano pronunciò il 28 luglio 2011) scegliendo però di non usare gli strumenti in suo possesso.

Read More

Opinionista o killer mediatico? 0

CASO SALLUSTI.
Chiarisco subito onde fugare equivoci: la pena del carcere è troppo, si provveda a cambiare la legge. Ciò detto non posso tacere un certo disagio per la corale levata di scudi a cominciare da Quirinale, palazzo Chigi, ministro della Giustizia. Il caso Sallusti non si risolve nel suo spiacevole epilogo. Un epilogo che peraltro speriamo non sia effettivamente il carcere.

Read More

Polverini resta senza casa 0

REGIONE LAZIO Le opposizioni: «Ennesima prova di dilettantismo e arroganza»
Il governo impugna davanti alla Corte costituzionale il piano casa della regione Lazio. «Contiene disposizioni in contrasto con le norme su tutela del territorio». È la seconda volta che interviene la Consulta

Read More

Perché sull’Ilva continuiamo a sbagliare 0

E’ stato in questi anni il sociologo tedesco Ulrich Beck a spiegarci con maggiore lucidità  come la minaccia ecologica sia diventata il tratto distintivo della seconda modernità  e come ciò abbia determinato una rottura con la tradizione della società  industriale classica e per certi versi romantica. Nella nuova e contraddittoria fase della modernizzazione (quella che ancora stiamo vivendo nonostante la Grande Crisi) Beck sostiene che è diventato fondamentale decidere come si distribuisce il rischio ambientale, in sostanza chi paga i costi di un progresso che in più di qualche caso ha divorziato dalla pura razionalità .

Read More

L’archetipo del romanzo che strappa dal caos e conduce nella fiaba 0

 Quando Claudio Magris percorre la Mancha, lo fa a braccetto con Don Chisciotte, comparando costantemente la realtà  attuale e quella dell’immaginazione, del libro immaginato da quel maestro del romanzo che è Cervantes.

Read More

L’utopia degli scrittori figlia di Don Chisciotte 0

Perché la sconfitta aiuta a capire il mondo 

 Don Chisciotte è un perdente. In questa sconfitta c’è una rivelazione sulla verità ; una rivelazione che è in qualche modo pure una vittoria, perché arricchisce la vita di un elemento fondamentale. Non è un caso che in un mio libro dal titolo Utopia e disincanto io prenda lo spunto da Don Chisciotte.
L’utopia viene sconfitta nella sua pretesa di possedere la ricetta per salvare il mondo o addirittura di averlo già  salvato e di aver già  creato il paradiso in terra, così come hanno creduto o voluto far credere tante utopie cadute.

Read More

Schierati o non allineati sindaci scettici sulle primarie 0

“Il Paese vero è altrove”. Viaggio tra gli amministratori del Pd

Read More

Voilà , rigore di sinistra 0

FRANCIA Prima manovra di Hollande: 20 miliardi in più di tasse e 10 di tagli
«Sforzo storico», si salva solo la scuola. Pagano i ricchi, dice il governo. Ma passa l’euro-diktat del 3% di deficit nel 2013

Read More

Guerra globale in forma tecnica e «silenziosa» 0

Grande è il disordine sotto i cieli della finanza. Se esistessero soggetti e strategie per il cambiamento, forse la situazione potrebbe essere «eccellente». Ma non se ne vede traccia all’orizzonte…

Read More