Addio anzianità , poche deroghe sistema contributivo per tutti e protezione fino a 1.400 euro

In pensione più tardi, con un metodo di calcolo che tiene conto solo dei contributi versati e con una anzianità  di versamenti richiesta che andrà  gradualmente ad aumentare. La riforma Fornero passerà  alla storia per aver accelerato la parificazione dell’età  pensionabile fra uomo e donna (aggancio che avverrà  nel 2018 a 66 anni) e per aver fatto sì che gli italiani, in futuro, siano chiamati a restare al lavoro fino alla soglia dei 70 anni (già  nel 2021 per aver diritto alla previdenza bisognerà  averne compiuti almeno 67).
Si comincia dal prossimo gennaio: salta il sistema delle quote d’anzianità , salta l’assegno garantito a qualsiasi età  pur di aver accumulato almeno quarant’anni di lavoro alle spalle, salta il sistema delle «finestre» in uscita. 
Una rivoluzione voluta per motivi di risparmio (garantito anche da un blocco biennale delle indicizzazioni per gli assegni superiori ai 1.404 euro), ma soprattutto per tentare di rendere più equo un sistema che favorisce i «vecchi» e penalizza i «giovani». Il passaggio al contributivo per tutti, l’aumento dell’età  anagrafica, il fatto che siano state aumentate le aliquote degli autonomi e che le deroghe ammesse siano poche diminuirà  in futuro le disparità  di trattamento: ma resta il fatto che i figli di oggi andranno in pensione con un assegno del 25 per cento più basso rispetto ai padri.


Related Articles

India, lo spirito dei soldi


Misticismo
, politica e soprattutto tanto business. Su questo sentiero illuminato viaggiano, e non da oggi, i guru “new age” indiani.
Dopo il caso di Baba Ramdev: i nuovi guru funzionano come imprese multinazionali

L’ultima notizia riguarda il maggiore yogi (asceta che pratica lo yoga) sulla piazza: Baba Ramdev.

Redditi più poveri, ma le entrate tengono

I contribuenti oltre 200 mila euro in calo del 7%. E sono lo 0,17% del totale

La strage di Foggia. Sei aziende nel mirino della procura

Indentificate solo 7 vittime su 16. Nel mirino dei pm imprenditori pugliesi e molisani

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment