Prezzi record su del 2,4% in un anno

L’inflazione a febbraio è aumentata dello 0,3% su base mensile e del 2,4% su base annuale, secondo i dati Istat, che ha confermato le stime. E’ dal novembre 2008 che i prezzi non mostravano un incremento così sostenuto, trainati dai rincari di trasporti (+0,8%), abitazione, acqua, elettricità  e combustibili (+0,6%), alimentari e bevande analcoliche (+0,4%), servizi sanitari e spese per la salute (+0,3%). Le città  dove i prezzi sono maggiormente aumentati nell’anno sono Aosta (+3,8%), Bari (+2,9%) e Roma (+2,7%). Variazioni più moderate a Palermo (+1,5%), Campobasso (+1,9%) e Trento (+2,0%). «C’è il rischio concreto che il paese entri in stagflazione; la scarsa crescita, la riduzione dell’occupazione e del reddito disponibile insieme al simultaneo aumento dei prezzi delineano lo scenario peggiore per i lavoratori e i pensionati» ha sostenuto il segretario confederale della Cgil, Danilo Barbi, che ha chiesto al governo un cambio di passo nella politica economica e sociale con una riduzione del prelievo su salari e pensioni.


Related Articles

Berlino boccia il piano greco (e si divide) Ma Merkel e Tsipras tentano la ricucitura

Telefonata in serata tra i due leader. Varoufakis cerca alleati. Padoan oggi all’Eurogruppo

Bpm, inchiesta interna sulle promozioni dal 2006

I vertici si dichiarano all’oscuro del documento segreto sulle carriere ma martedì 11 nuovo cda.  Ponzellini oggi sarà  di nuovo in Banca d’Italia. Credit Mutuel esce dalla Banca di Legnano 

Resta chiusa la cassaforte del governo

Prima di decidere se utilizzare le maggiori entrate si aspetterà  l’esito dell’autotassazione

  

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment