Record adozioni. Nel 2010 4.130 bambini affidati a famiglie italiane

Il primo Paese di provenienza è ancora la Federazione Russa con 707 minori, ma è stato particolarmente elevato l’aumento del numero dei bambini provenienti dalla Colombia, che sono stati 592 a fronte dei 444 del 2009. La Colombia è dunque il secondo Paese di provenienza, seguito dall’Ucraina con 426 adozioni, dal Brasile con 318, dall’Etiopia con 274, dal Vietnam con 251 e dalla Polonia con 193. Significativo è l’incremento dei minori provenienti dall’America latina (+16,34%) e dall’Asia (+34,71%) malgrado le trasformazioni interne in corso nei Paesi Vietnam, Nepal e Cambogia; 443 sono i minori provenienti da Paesi dell’Africa. La regione con il maggior numero di adozioni è la Lombardia, ma si constata un significativo aumento delle adozioni nelle regioni meridionali, soprattutto in Campania. «Si constata – è detto in una nota – l’aumento, rispetto agli anni passati, del numero dei decreti di idoneità  rilasciati dai Tribunali dei minorenni seguiti dal conferimento dell’incarico ad un ente autorizzato: ciò costituisce una conferma della crescente consapevolezza e preparazione delle coppie che decidono di intraprendere l’iter adottivo».


Related Articles

Marijuana legale, la svolta possibile degli States

La California dice sì alla marijuana per uso ricreativo: maggiorenni potranno avere fino a 6 piante

Il Def ha trovato il capro espiatorio

La spesa sanitaria sul Pil è fissata al 6,6%, la più bassa d’Europa. La scure cade sui malati e sull’innovazione senza colpire sprechi e abusi. Come dovrebbe essere in un progetto riformatore

Il sistema di San Patrignano

La docuserie SanPa – Luci e tenebre di San Patrignano prova a ricostruire le vicende discusse e anche tragiche della comunità fondata da Vincenzo Muccioli negli anni Settanta, divenuta emblema di un metodo autoritario e coattivo di trattare le tossicodipendenze

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment