Scuola, gli alunni disabili in classe sono 185 mila

ROMA – Sono 185.181 gli alunni con disabilità  iscritti nelle scuole italiane di ogni ordine e grado per l’anno 2010-2011. I dati, forniti a Redattore Sociale dall’ufficio V del ministero dell’Istruzione, rivelano un incremento della popolazione scolastica disabile abbastanza contenuto, rispetto all’anno passato, quando si contavano 181.177 presenze. La crescita è di 4.004 unità . Per quanto riguarda la differenziazione nei diversi ordini e gradi, secondo il Miur gli alunni con disabilità  sono 13.341 nella scuola dell’infanzia, 67.950 nella primaria, 57.050 nella secondaria di primo grado e 46.840 nella secondaria di secondo grado.

A fronte dell’aumento del numero di alunni, è cresciuto quest’anno anche il numero degli insegnanti di sostegno: sono 93.100, secondo le cifre che lo stesso ministro Gelmini aveva reso note nel corso del mese di settembre. A questi, si sono aggiunti (o si aggiungeranno) i docenti assunti in deroga laddove è stato o sarà  evidenziata la necessità  di ulteriore sostegno. 

“La situazione – commenta Salvatore Nocera, vicepresidente della Fish (Federazione italiana superamento handicap) – sembra sana dal punto di vista del rapporto tra studenti disabili e insegnanti di sostegno, ma quello che probabilmente non è sano è la distribuzione degli alunni, non solo disabili, nelle diverse classi: i relativi dati infatti non sono stati ancora forniti dal Ministero, e noi riteniamo che il problema del sovraffollamento sia irrisolto”.  Il sovraffollamento, cioè l’alto numero di alunni complessivi e di alunni disabili nelle classi, è stato in effetti il punto dolente dell’anno passato e situazioni simili, secondo le segnalazioni delle famiglie alle associazioni delle persone disabili, non mancano neppure quest’anno. (cl)

 

© Copyright Redattore Sociale


Related Articles

Biotestamento. Un giorno da ricordare, per tutti

È la vittoria di tante associazioni impegnate per mobilitare gli animi e incalzare la politica

Carceri: a Natale i volontari manifestano a Milano e altre 5 città

NULL NATALE IN CARCERE: I PROBLEMI E I DIRITTI NEGATI NON VANNO IN VACANZA La mattina del giorno di Natale,

Un nuovo cippo per Carlo Giuliani in piazza torna la voce di Don Gallo

 I portuali: “Un blocco di granito contro le teste di marmo”

 

PESANTE come il ricordo che porta con sé, da ieri c’è un blocco di granito nel verde di piazza Alimonda. Granito bianco, che quasi acceca quando il sole lì si riflette e riflette le parole “Carlo Giuliani Ragazzo”, tutto in stampatello, e la data che nessuno più dimentica, 20 luglio 2001.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment