Usa: le vendite di case esistenti crollano a luglio

ROMA – Crolla ai minimi dal 1999 la compravendita di case esistenti negli Usa a luglio. Lo scorso mese, secondo i dati della National Association of Realtors, le vendite sono crollate del 27,2% a 3,83 milioni di unita’, peggiore anche delle stime degli analisti che avevano previsto una flessione del 13,4%.

Mentre la vendita delle case unifamiliari e’ calata ai minimi da maggio 1995. ”La ripresa del settore immobiliare e’ legata alla ripresa del mercato del lavoro negli Usa”, spigano gli analisti, sottolineando che i ”tassi bassi non sono sufficienti a far ripartire il comparto immobiliare”.

Al 19 agosto scorso il tasso medio sui mutui trentennali negli Usa si attestava al minimo storico del 4,42%, secondo i dati di dell’agenzia Freddie Mac. Nella prima parte dell’anno il mercato aveva dato segnali di ripresa grazie ad un incentivo fiscale di 8.000 dollari, durato fino al 30 aprile.

DOW JONES SOTTO 10.000 DOPO CROLLO VENDITE CASE USA – L’indice Dow Jones e’ sceso sotto la soglia psicologica dei 10.000 punti dopo il crollo delle vendite di case negli Stati Uniti. Poco dopo la statistica l’indice e’ risalito e ora viaggia a 10.061,27 punti, in calo dell’1,11%.   BORSA: EUROPA LIMITA PERDITE VERSO CHIUSURA, MILANO -1,6% – Avvicinandosi alla chiusura della giornata le Borse europee provano a riportarsi sui livelli, comunque deboli, precedenti alla diffusione del dato immobiliare statunitense. A circa mezz’ora dalla fine della seduta l’indice Stxe 600, che fotografa l’andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, cede meno di due punti percentuali, con Milano in calo di un punto e mezzo. Dublino invece rimane debolissima (-5,35%), mentre Atene ha chiuso con un calo superiore ai tre punti percentuali. Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali Borse europee: – Londra -1,56% – Parigi -1,81% – Francoforte -1,44% – Madrid -1,68% – Milano -1,62% – Amsterdam -1,80% – Stoccolma -1,53% – Zurigo -1,31%


Related Articles

Sette vittime, indagati pilota e comandante

 L’incidente di Genova: ancora due dispersi. Letta dai feriti: «Una tragedia immane»

Il vertice Impregilo spiazza Salini e cede il 19% di autostrade brasiliane

MILANO â€” L’Impregilo che non ti aspetti. Il gruppo di costruzioni guidato da Alberto Rubegni ha annunciato di aver ricevuto un’offerta da parte dalla famiglia Almeida per vendere due terzi della sua quota in Ecorodovias, società  che gestisce alcune concessioni autostradali nell’area di San Paolo.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment