Plebiscito per Kagame l’Ue: garantire i diritti civili

Leader del Fronte patriottico ruandese, che mise fine allo sterminio dei Tutsi, Kagame si è meritato l’epiteto di «ipercandidato» per l’assenza di concorrenti, e le critiche di associazioni come Human Rights Watch che gli rimproverano «la repressione continua dei diritti civili e politici». Anche la Ue, nel congratulare il Paese per le elezioni del 9 agosto, avverte che «sono ancora necessari progressi per garantire le libertà  fondamentali».


Related Articles

«Il pragmatismo di Ortega ha diviso la sinistra, servono fede e poesia»

L’ex viceministra della cultura durante il governo sandinista a Roma per ricordare Giulio Girardi

La rinascita di Jarek il “gemello superstite” conquista la Polonia

Kaczynski ha guidato il PiS alla vittoria. Con la morte del fratello presidente nel 2010 sembrava al tramonto

«Dimmi cosa vedi, ti dirò chi sei» Ma qui è tutta tattica

Finiti i tempi del «dimmi cosa vedi, ti dirò chi sei». Adesso le liste dei film preferiti assomigliano più a degli specchietti per le allodole, pardon, per gli elettori. Non servono a spiegare i gusti ma ad attrarre simpatizzanti.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment