Uno “sciopero” del consumo nella giornata mondiale contro la droga

MILANO – Una campagna sociale, 10 filmati inediti e un provocatorio sciopero del consumo per riflettere sulle dipendenze e sulle cifre del fenomeno droghe. In occasione della ventitreesima Giornata mondiale contro la droga promossa dall’Onu, per sabato 26 giugno 2010, l’associazione Saman promuove la terza edizione di “Pause drugs”, articolata iniziativa finalizzata a sollevare l’attenzione sul problema tossicodipendenze, metodologie di cura, qualità  dei servizi pubblici e privati, e ruolo dell’informazione. Il punto di partenza di “Pause drugs” 2010 è il provocatorio sciopero del consumo che, da tre anni a questa parte, invita per un giorno tutti i consumatori di sostanze psicoattive a rinunciarvi per 24 ore in modo da togliere un giorno di guadagni alle organizzazioni criminali nazionali e internazionali. Si conferma anche per questa edizione l’importante media-partnership con Bonsai Tv (canale iptv di Telecom Italia) per la realizzazione della campagna istituzionale “Pause drugs”, che lo scorso anno ha ottenuto, tra l’altro, il prestigioso riconoscimento dell’Ead – Azione europea sulla droga – che opera per conto della Direzione generale giustizia, libertà  e sicurezza della Comunità  Europea.

Sempre insieme a Bonsai Tv è stata poi siglata una preziosa collaborazione con il Politecnico di Milano per la produzione di 10 video esclusivi da parte degli studenti del workshop “Pause Drugs! Il Movie Design per la comunicazione sociale”. I lavori, realizzati dai ragazzi nel corso di un’intensa settimana di ricerca e sviluppo sul tema dipendenze, saranno presentati in anteprima nel corso di Pause Drugs 2010 e quindi trasmessi su Bonsai TV. Saman (www.saman.it), associazione laica no profit, opera nel settore della prevenzione, della cura e del reinserimento socio-lavorativo di soggetti tossicodipendenti, farmacodipendenti, alcooldipendenti e in situazioni di grave marginalità  sociale. Presente su tutto il territorio nazionale con 10 comunità , 1 centro a bassa soglia, 1 comunità  educativa per minori e 7 centri di accoglienza a psicoterapia, Saman ospita in residenziale circa 500 pazienti all’anno e con trattamento ambulatoriale ha affrontato nel 2008 circa 200 casi problematici.

© Copyright Redattore Sociale


Related Articles

Cagliari, rivolta nel centro immigrati aeroporto bloccato, blitz della polizia

Dieci arresti e struttura devastata. È il terzo caso in pochi giorni

P4, in manette Bisignani

NAPOLI Un ordine di custodia cautelare anche per il parlamentare del Pdl Alfonso Papa

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment