QUATTRO ANNI DOPO

19 marzo 2003: Stati Uniti e Gran Bretagna invadono l’Iraq. Siamo al quarto anniversario di un’avventura politico/militare che ha cambiato (in peggio) il pianeta. Oggi in America tutti o quasi parlano di una guerra che “non si può vincere” e di Bush come il peggior presidente della storia. Ma quali e quante sono le responsabilità dell’informazione in questa terribile storia? Perché non se ne parla?

(Articolo21.info, 19 marzo 2007)


Related Articles

Nel video dell’Isis la minaccia al nostro Paese E 200 mila migranti sono pronti a sbarcare

Per l’Italia si apre in maniera drammatica un doppio fronte di emergenza: da una parte i flussi migratori, dall’altra i jihadisti

“Un rogo a Sirte per far sparire i cadaveri” il Cnt sotto accusa per le esecuzioni dei lealisti

Le organizzazioni umanitarie denunciano: “Corpi con colpi alla nuca e mani legate”. L’Onu chiede indagini.  Sospetti per il rogo di due depositi di carburante: “Così hanno eliminato le prove” 

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment